Executive Master in Wealth Management

Home/Executive Master CESMA/Executive Master in Wealth Management

Executive Master in Wealth Management

A Milano dal 28 marzo 2020 – 10 incontri al sabato

 

TARGET DI RIFERIMENTO

Private bankers, gestori affluent, consulenti finanziari.

Descrizione

OBIETTIVI

  • Consentire ai partecipanti lo sviluppo di un corretto processo di financial planning per operare con successo nel settore degli investimenti finanziari.
  • Fornire gli strumenti teorici e manageriali per la gestione degli investimenti della clientela affluent in termini di ottimizzazione fiscale, assicurativa e previdenziale.
  • Sviluppare le slills comunicative e negoziali fondamentali per l’acquisizione e il mantenimento della clientela affluent.
  • Offrire al cliente affluent un servizio di pianificazione globale altamente professionale finalizzato alla gestione di ogni tipo di scenario.

 

FACULTY DEL MASTER 

La faculty è rappresentata da docenti-manager, professionisti e uomini d’azienda, specialisti nelle diverse problematiche affrontate che operano ad alto livello con le più importanti società nazionali ed internazionali. Continuamente aggiornati nelle proprie aree di competenza grazie al quotidiano contatto con la realtà e all’utilizzo degli strumenti più innovativi, trasferiscono con stile interattivo e dinamico un patrimonio conoscitivo indispensabile nel percorso di formazione del partecipante.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI 

Per saperne di più su:

  • organizzazione del Master
  • modalità di partecipazione
  • faculty
  • quota di partecipazione ed agevolazioni economiche
  • calendario degli incontri
  • per un colloquio di approfondimento in cui verificare la coerenza del programma con il tuo profilo e le tue aspettative
  • per tutto questo e molto altro CONTATTACI

Informazioni aggiuntive

Luogo

Milano

Data Inizio

28 marzo 2020

Durata

10 incontri, di sabato

Programma

MODULO 1

LO SCENARIO ECONOMICO E IL CONTESTO NORMATIVO

 

Analisi dello scenario economico

  • Il Sistema Economico e il Sistema Finanziario: PIL, inflazione, moneta, occupazione e debito pubblico
  • La Politica Monetaria e la Politica Fiscale nelle diverse fasi del ciclo economico
  • Ruolo e strumenti della Banca Centrale Europea
  • Il ruolo delle Banche Centrali, dei Governi e dei mercati
  • I tassi d’interesse: struttura a termine dei tassi d’interesse; i tassi spot e forward

 

Normativa comunitaria e nazionale dell’intermediazione finanziaria

  • Testi Unici, Direttive Comunitarie MiFID 2, IDD, AIFMD, PRIIPS e Market Abuse 2 e relativi Regolamenti delle Authorities nazionali e comunitarie
  • La normativa per emittenti, intermediari e mercati
  • Codici di Autodisciplina ed i principi dell’Autoregolamentazione
  • Privacy, antiriciclaggio e trasparenza nel rapporto intermediario-cliente
  • Le regole del diritto societario per gli aumenti di capitale, l’emissione di prestiti obbligazionari e di altre tipologie di strumenti finanziari
  • La disciplina generale della prestazione dei servizi e delle attività d’investimento
  • Il principio della separatezza patrimoniale

 

 

MODULO 2

L’INVESTIMENTO DEL PATRIMONIO: LE ASSET CLASS

 

Introduzione alle asset class e agli strumenti finanziari

  • Distinzione tra asset class e strumento finanziario
  • Breve panoramica delle asset class e degli strumenti finanziari adoperati nella consulenza finanziaria

 

Le obbligazioni

  • Tipologie di obbligazioni (per emittente, flusso cedolare, rimborso del capitale, tipologia di interessi)
  • Determinazione del rendimento: cedolare, immediato, effettivo, a scadenza, atteso
  • Modalità di negoziazione e di formazione dei prezzi delle obbligazioni: applicazioni pratiche
  • Fattori di rischio
    • Emittente: rating e CDS
    • Tasso: duration, duration modificata, convessità
  • Collocamento dei titoli di Stato: asta marginale e competitiva e altre modalità di mercato
  • Indici obbligazionari
  • Curve dei tassi

 

Le azioni

  • Tipologie di azioni
  • Indici azionari
  • Modalità di negoziazione e di formazione dei prezzi delle azioni
  • Metodologie di valutazione e selezione dei titoli azionari
  • Analisi fondamentale (indicatori di redditività aziendale, multipli)
  • Analisi tecnica (concetti base)

 

I prodotti di risparmio gestito a gestione collettiva

  • Fondi Comuni d’Investimento aperti e chiusi, mobiliari ed immobiliari
  • Sicav, Sicaf, SIF, Siiq, certificates
  • Fondi di Private Equity
  • Gli ETP: ETF, ETN e ETC
  • Analisi degli oneri a carico del fondo: il total expense ratio (TER)
  • Vincoli relativi all’attività di investimento dei fondi (per OICR, OICVM, FIA e PRIPs)

 

I fondi comuni d’investimento

  • Regolamentazione e normativa nel settore del risparmio gestito
  • Gli aspetti amministrativi di un fondo comune: il documento informativo KIID, il NAV, il report trimestrale e la determinazione del valore
  • La classificazione dei prodotti di risparmio gestito in base ai modelli di asset allocation
  • Modalità di sottoscrizione
  • La quotazione dei fondi comuni
  • L’analisi degli oneri a carico del fondo, della s.g.r. e del cliente: il total expense ratio (TER)

 

La tassazione delle attività finanziarie in Italia

  • Distinzione tra redditi di capitale e redditi diversi
  • La tassazione dei redditi di capitale: dividendi, cedole e disaggio di emissione
  • La tassazione dei redditi diversi nei regimi della dichiarazione e del risparmio amministrato e gestito
  • Le applicazioni della disciplina sui diversi strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali
  • La fiscalità internazionale e lo scambio di informazioni fiscali (liste di paesi e alternative di imposizione fiscale)
  • La disciplina tributaria nei paesi a fiscalità privilegiata
  • Principi generali della imposizione fiscale per società, persone fisiche ed altri soggetti
  • La fiscalità delle forme alternative di investimento reale, finanziario e alternative

 

 

MODULO 3

IL PROCESSO D’INVESTIMENTO: 1) ASSET ALLOCATION

Valutazione e gestione tattica dei singoli comparti

  • Gestione di un portafoglio obbligazionario basate sulla yield curve
  • Gestione di un portafoglio obbligazionario basate sulla term structure

 

Introduzione metodologica all’asset allocation

  • Il trade off Rendimento – Rischio
  • Le Misure del rischio:
    • Tipologie: rischio specifico, sistemico
    • Deviazione standard e volatilità
    • Alfa e Beta
    • Downside risk
    • Massimo Drawdown
    • VAR e Conditional VAR
    • Shortfall
  • La correlazione e la covarianza tra attività finanziarie
  • La diversificazione e il frazionamento degli investimenti

 

L’asset allocation

  • Definizione del processo di Asset Allocation
  • Stima dei Rendimenti attesi:
  • Stima delle volatilità attese e delle correlazioni
  • La Frontiera Efficiente di Markovitz e suoi limiti
  • Il CAPM di Sharpe: la Capital Market Line e la Security Market Line; l’arbitrage price theory

 

 

IL PROCESSO D’INVESTIMENTO: 2) GESTIONE DEL PORTAFOGLIO

 

Il processo di asset allocation strategica e la costruzione dei portafogli efficienti

  • Le fasi necessarie per la costruzione dei portafogli efficienti.
  • Le logiche e i modelli di ottimizzazione di portafoglio:
  • La combinazione rendimento/rischio delle diverse linee di gestione
  • Dall’asset allocation strategica alla scelta dei benchmark delle diverse linee di gestione

 

Strategie di gestione del portafoglio

  • Asset Allocation Strategica e Tattica
  • Approccio top down e bottom up
  • Modelli value e growth, top down e bottom up
  • I modelli di gestione del portafoglio: buy&hold, constant mix, CPPI

 

 

MODULO 4

LA CONSULENZA ALLA CLIENTELA

 

La relazione con la clientela

  • Logiche di acquisto dei servizi finanziari
  • Comparazione fra le tecniche di relazione e la disciplina della sollecitazione del pubblico risparmio
  • Applicazioni di trasparenza e correttezza nella vigente disciplina e nella prospettiva di MiFID2 e IDD
  • I regimi di adeguatezza e di appropriatezza e le ipotesi di execution only
  • La disciplina dei contratti dei servizi d’investimento, degli inducements, dell’informativa e dei conflitti d’interesse
  • La regolamentazione della consulenza

 

La consulenza finanziaria

  • Il servizio di consulenza finanziaria: forme dell’offerta dei servizi
  • Tipologie di clientela: tecniche di comunicazione e analisi dei bisogni
  • Raccolta dei dati e delle informazioni relative al cliente e definizione degli obiettivi e delle aspettative

 

La consulenza alla clientela privata in materia assicurativa e previdenziale

  • Analisi del bisogno di copertura assicurativa e previdenziale
  • Inquadramento normativo e di vigilanza del settore assicurativo
  • Gli operatori del comparto assicurativo: l’ORIA (ex RUI), agenti, broker, banche, SIM, Poste e loro collaboratori
  • IDD: la disciplina della trasparenza e della correttezza dei comportamenti e la disciplina dell’adeguatezza delle soluzioni assicurative ai bisogni della clientela
  • Il codice delle Assicurazioni e la disciplina dei prodotti assicurativi

 

La consulenza alla clientela in materia assicurativa

  • I bisogni assicurabili
  • Le assicurazioni danni a tutela della persona (infortuni, malattia)
  • Le assicurazioni vita: le polizze di protezione (TCM, LTC e Dread Disease), le polizze di risparmio / investimento (rivalutabili, unit e index linked), le polizze di “previdenza libera” (rendita immediata, differita)

 

La consulenza alla clientela in materia previdenziale

  • Il sistema previdenziale italiano: I Pilastri della previdenza e cenni sulle principali cause della crisi della previdenza pubblica
  • La previdenza integrativa collettiva di settore e/o aziendale
  • La previdenza complementare individuale
  • Profili gestionali, commerciali e fiscali degli strumenti previdenziali
  • La pianificazione del fabbisogno previdenziale alla clientela

 

Valutazione comparativa dei diversi prodotti assicurativi e previdenziali

  • Il rischio e i principi tecnici delle polizze vita
  • La classificazione delle polizze vita
  • Le polizze di protezione
  • Le polizze di risparmio – investimento
  • Le polizze di previdenza libera
  • La disciplina fiscale delle polizze vita.
  • Analisi dei risultati a scadenza delle differenti soluzioni

 

 

MODULO 5

LA CONSULENZA IM MATERIA PATRIMONIALE FAMILIARE E SUCCESSORIA

 

Successioni, pianificazione successoria e tax planning

  • Principi generali della successione ereditaria e delle donazioni
  • I principali istituti del diritto successorio
  • Il trattamento successorio degli strumenti finanziari
  • Esempi applicative di situazioni successorie e trattamento civilistico e fiscale
  • Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari: il tax planning successorio
  • Applicazioni operative e simulazioni di tax planning successorio

 

La gestione delle problematiche familiari tra vivi in campo patrimoniale e finanziario

  • La disciplina, il ruolo e la struttura dei patti di famiglia
  • Il trust, i patti di famiglia e l’attività fiduciaria
  • La continuità familiare nelle imprese soggette a passaggio generazionale
  • La pianificazione degli investimenti nella logica del ciclo di vita
  • La prevenzione delle controversie familiari in campo patrimoniale e finanziario