Executive Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione

Per interpretare e presidiare tempestivamente i principali fenomeni economici e finanziari.


Per essere un “business partner” per le varie funzioni aziendali e un interlocutore qualificato per gestire al meglio i propri player bancari.

Descrizione

Executive Master in Amministrazione Finanza e Controllo di Gestione.

Il Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione di CESMA, un Master Part-Time con frequenza nel weekend, in aula a Milano e online.

E’ un Executive Master e quindi un Master per chi opera già nelle funzioni amministrazione, finanza e controllo di gestione, per liberi professionisti e consulenti aziendali.

Un Master specialistico per approfondire soprattutto il bilancio aziendale, analisi e gestione della redditività, budget, reporting, corporate finance.


 

Perchè iscriversi:

Gli obiettivi del Master

  • Individuare il sistema di governance dell’azienda e quindi la composizione, la struttura, il funzionamento e le responsabilità degli organi sociali.
  • Comprendere il ruolo e la collocazione delle varie funzioni aziendali.
  • Analizzare il posizionamento dell’azienda sul mercato ed effettuare di conseguenza una sintesi dei punti di forza e di debolezza mediante l’uso della matrice aziendale.
  • Comprendere le principali informazioni contenute nel bilancio e inoltre nel business plan, per una corretta interpretazione dei principali indicatori economici e finanziari.
  • Valutare il fabbisogno finanziario, gestire di conseguenza le dinamiche finanziare in termini d’impiego e copertura ed i rapporti con i player bancari.
  • Acquisire le conoscenze indispensabili relative al carico fiscale che grava sull’azienda e pertanto alle logiche che determinano l’imponibile IRES e IRAP.
  • Contribuire al processo di formazione del budget, inteso soprattutto come strumento di pianificazione e controllo.
  • Acquisire una visione completa del sistema di controllo di gestione e allo stesso modo del corretto utilizzo delle tecniche e degli strumenti a disposizione del controller.
  • Essere in grado di analizzare gli scostamenti e quindi di proporre le azioni correttive.
  • Gestire con successo i progetti presidiandone i processi che li caratterizzano grazie ad mix di metodologia e managerialità.
  • Interfacciarsi con sicurezza, competenza e, in conclusione, con padronanza di linguaggio con tutti i propri interlocutori.

Le modalità di partecipazione:

Con CESMA puoi scegliere la modalità di partecipazione che meglio risponde alle tue esigenze. Un unico calendario e 2 esperienze alternative:

  • L’opzione «Blended learning» prevede:

    1. Le lezioni in live streaming in cui vengono fornite le basi e gli strumenti teorici
    2. Lezioni in aula in cui i partecipanti lavorano in gruppo e applicano le conoscenze precedentemente acquisite a casi concreti
  • L’opzione «Live streaming» prevede:

    1. Lezioni in live streaming in cui vengono fornite le basi e gli strumenti teorici
    2. Lezioni in live streaming in cui i partecipanti lavorano individualmente e applicano le conoscenze precedentemente acquisite a casi concreti

 

Chi troverai in aula e online:

La Faculty del Master

La faculty è rappresentata da docenti-manager, professionisti e uomini d’azienda, specialisti nelle diverse problematiche affrontate che operano ad alto livello con le più importanti società nazionali ed internazionali. Continuamente aggiornati nelle proprie aree di competenza grazie al quotidiano contatto con la realtà e all’utilizzo degli strumenti più innovativi, trasferiscono con stile interattivo e dinamico un patrimonio conoscitivo indispensabile nel percorso di formazione del partecipante.

Il Master è organizzato con il contributo della Faculty di


 

Dove e quando:

  • In aula a Milano e in live streaming su Zoom a partire dal 20 novembre 2021.
  • Il Master ha una durata di 15 incontri sempre al sabato.

 

I principali contenuti del Master:

  • Il bilancio aziendale: finalità, forma e contenuti
  • Il bilancio e l’analisi per indici in ottica finanziaria
  • L’interpretazione del rendiconto finanziario
  • La previsione finanziaria: una stima ragionata su quello che sarà il trend dei dati finanziari dell’azienda
  • Dal bilancio al carico fiscale
  • Le attività di corporate finance
  • La modellazione finanziaria per un corretto Credit Management Approach
  • Il modello finanziario Excel
  • Il business plan
  • Il Business Plan nell’ottica dei finanziamenti in essere e/o richiesti
  • Le forme tecniche di finanziamento: analisi delle alternative
  • La scelta delle forme tecniche di finanziamento
  • La valutazione delle operazioni di finanza straordinaria: fusioni, scissioni, e cessioni di ramo d’azienda
  • Programmazione e controllo
  • Il controllo di gestione e gli obiettivi dell’impresa
  • Le metodologie di costing
  • Il processo di valutazione organizzativa

 

Maggiori informazioni:

Per saperne di più su

  • organizzazione del Master
  • modalità di partecipazione
  • faculty
  • quota di partecipazione ed agevolazioni economiche
  • calendario degli incontri
  • programma completo

compila il form e  richiedi la brochure del Master

 


 

Le testimonianze di chi ha già partecipato

Programma

Unit 1 – Il bilancio aziendale 

Finalità, forma e contenuti

  • Lo stato patrimoniale ed il conto economico
  • Dal bilancio civilistico al bilancio riclassificato

Il bilancio e l’analisi per indici in ottica finanziaria

  • Il capitale, il reddito e il cash flow – I margini patrimoniali, reddituali e finanziari

I tre momenti della gestione aziendale

  • La formazione, l’impiego e la raccolta di capitali

L’interpretazione del rendiconto finanziario

  • L’analisi del fabbisogno finanziario a partire dall’analisi per flussi

La previsione finanziaria: una stima ragionata su quello che sarà il trend dei dati finanziari dell’azienda 

Dal bilancio al carico fiscale

  • Differenze tra bilancio e carico fiscale
  • Il quadro normativo e gli adempimenti
  • IRES e IRAP
  • Il calcolo dell’imponibile
  • Il carico fiscale
  • Le verifiche fiscali

Esame di casi pratici

 

Unit 2 – La corporate finance 

Le attività di corporate finance

  • Le banche di investimento e le attività di corporate banking
  • I finanziamenti non bancari
  • Pianificazione strategica, aziendale e di budgeting
  • Offerte pubbliche iniziali (IPO) e quotazione sui mercati regolamentati
  • Private equity e Private debt
  • Capitale di rischio e finanziamenti dei soci nelle imprese minori
  • Attività di ricerca azionaria e scelte di investimento

La modellazione finanziaria per un corretto Credit Management Approach

  • La funzione, le finalità e le aree di utilizzo della modellazione finanziaria
  • Le metriche utilizzate nella valutazione: i flussi di cassa liberi unlevered (UFCF)

Il modello finanziario Excel:

  • Il modello finanziario costruito in Excel
  • Le possibili soluzioni a un problema finanziario reale
  • Creare ed utilizzare un modello finanziario per:

1.Valutare un insieme di ipotesi variabili: input, output, calcoli e scenari

2.Visualizzare risultati diversi o calcoli finali basati sulla modifica di alcuni input chiave

3.Effettuare una serie di previsioni finanziarie standard – come ad esempio una dichiarazione di profitti e perdite, una situazione patrimoniale e un rendiconto finanziario – che si basano su tali ipotesi

4.Valutare le relazioni tra più variabili: le reazioni a catena

Esercitazione guidata su Excel

  • Programma di lavoro del capitale, spese in conto capitale (CAPEX), programmazione, pianificazione del debito e

pianificazione dell’impatto fiscale

  • Focus del modello: sugli utili, i flussi di cassa unlevered, la struttura del capitale o la capacità di indebitamento

Esemplificazioni applicative su EBITDA, Capitale Circolante Netto e Flusso di Cassa Operativo

 

Unit 3 – Il business plan

Dall’analisi dei flussi al business plan

  • Il ruolo del business plan quale strumento di pianificazione strategica e di comunicazione economico-finanziaria
  • Lo schema logico (qualitativo e quantitativo) di costruzione di un business plan

Il Business Plan nell’ottica dei finanziamenti in essere e/o richiesti

  • Determinazione dell’equilibrio finanziario prospettico del business plan
  • Accertarsi che le linee di credito siano coerenti con il cash flow operativo
  • Il cash flow al servizio del debito

Analisi di casi pratici e esercitazione sulla predisposizione del business plan

  

Unit 4 – Le forme tecniche di finanziamento: analisi delle alternative 

La scelta delle forme tecniche di finanziamento

  • L’analisi di sostenibilità del debito a breve e a medio-lungo termine

Le forme tecniche di finanziamento a breve termine

  • Scoperto (apertura di credito in conto corrente)
  • Sconto
anticipi su fatture, su riba, su contratti, su pegno
  • Factoring e reverse factoring
  • Finanziamenti in valuta

 Le forme tecniche di finanziamento a medio/lungo termine

  • Mutui ipotecari e mutui chirografari
  • Finanziamenti su progetti: erogazioni a SAL
  • Pre-finanziamento: condizioni per l’erogazione
  • Prestiti in pool
  • Leasing operativo e finanziario

 

Unit 5 – Il ricorso alla finanza straordinaria 

La valutazione delle operazioni di finanza straordinaria: fusioni, scissioni, e cessioni di ramo d’azienda

Le ragioni alla base delle operazioni societarie straordinarie in contesti di crisi

  • La trasformazione, la fusione e la scissione

La gestione della crisi d’impresa

  • La disciplina giuridica e la sua riforma prevista per settembre 2021
  • Operazioni di gestione della crisi d’impresa
  • Il ruolo degli organi previsti nella gestione delle crisi
  • I piani di riconversione e liquidazione

La trasformazione societaria in contesti di crisi 

  • La compatibilità della trasformazione con le procedure concorsuali
  • La fusione nella crisi d’impresa
  • La scissione come strumento per la soluzione della crisi di impresa
  • La trasformazione, la fusione e la scissione nell’ambito del concordato preventivo

L’affitto, la cessione e il conferimento di ramo d’azienda

  • La struttura delle operazioni

La conversione dei crediti in capitale sociale 

L’attribuzione di strumenti finanziari partecipativi ex art. 2346, sesto comma, c.c., di obbligazioni e titoli di debito

Il ruolo del creditore bancario 

  • La valutazione del piano per la conversione di crediti in capitale o in strumenti partecipativi o di debito
  • I diritti di voto e la partecipazione alla gestione: i rischi e le opportunità per la Banca
  • La concessione di nuova finanza e i rischi in caso di insuccesso del concordato o dell’accordo che preveda un’operazione straordinaria

La disciplina fiscale delle operazioni straordinarie (cenni)

 

Unit 6 – Programmazione e controllo 

Il controllo di gestione e gli obiettivi dell’impresa

  • La pianificazione strategica come fondamento del sistema di controllo
  • Il sistema di budgeting e la programmazione economica

I conti per le decisioni

  • Dalla contabilità al controllo strategico: i sistemi di rilevazione
  • La classificazione dei costi (fissi e variabili, diretti e indiretti)
  • Il conto economico modulare a margine di contribuzione
  • Il punto di pareggio
  • L’analisi per prodotto e i costi unitari

Le metodologie di costing

  • L’approccio strategico: cost-pluse target price
  • Il sistema di allocazione dei costi: full, direct e ABC
  • Il collegamento con la contabilità industriale (o per commessa)
  • La misurazione delle performance economico-finanziarie
  • Il bilanciamento con altre prospettive aziendali
  • La prospettiva della clientela e del mercato
  • L’apprendimento e la crescita
  • Il concetto di valutazione combinata

Il processo di valutazione organizzativa

  • La struttura delle responsabilità
  • La suddivisione delle aree strategiche (BU)
  • Il reporting istituzionale
  • L’analisi periodica e la definizione delle azioni di recupero

Maggiori informazioni:

Per il programma completo  richiedi la brochure del Master

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima