Executive Master in Logistica & Supply Chain Management

Home/Executive Master CESMA/Executive Master in Logistica & Supply Chain Management

Executive Master in Logistica & Supply Chain Management

Nel mercato attuale, caratterizzato da aspettative sempre più alte in termini di disponibilità, puntualità e livello di personalizzazione, logistica e supply chain management hanno un ruolo chiave per essere competitivi. A coloro che operano in quest’area, di conseguenza, viene richiesto un bagaglio tecnico e professionale specialistico anche e soprattutto in funzione dello scenario 4.0 che si è delineato.


L’Executive Master in Logistica & Supply Chain Management rappresenta quindi un percorso indispensabile per le figure tecniche operanti in questo settore (Progettisti, Buyer, Commerciali, CQ) in procinto (o desiderosi) di intraprendere un percorso professionale manageriale nell’ambito della gestione dei fornitori e/o dei flussi logistici (inbound/outbound).

Descrizione

Executive Master in Logistica & Supply Chain Management (SCM)

Il Master in Logistica & Supply Chain Management (SCM) di CESMA, un Master Part-Time con frequenza nel weekend. Le lezioni si svolgono al sabato, in aula a Milano e online.

Un Executive Master in Logistica & Supply Chain Management, quindi un Master per Logistic Managers e Supply Chain Managers, per chi si occupa di trasporti, magazzino, produzione, acquisti, per liberi professionisti e consulenti aziendali.

Un Master specialistico per imparare a collaborare con le altre aziende, migliorare l’operatività, ridurre i costi e soddisfare i clienti.


Perchè iscriversi:

Gli obiettivi del Master

  • Approfondire i temi del Supply Chain Management e del Lean Thinking.
  • Sistematizzare le proprie conoscenze, sviluppare e condividere una visione sistemica dei processi logistico produttivi in cui si trovano o si troveranno a operare.
  • Avere un inquadramento teorico dei numerosi temi inerenti la gestione di una Supply Chain industriale, consentendo il confronto tra i “casi” derivanti dall’operatività dei partecipanti con le “best practices” di riferimento.
  • Favorire lo sviluppo delle competenze per analizzare e documentare lo “stato attuale” dei processi, misurarne le performances, definire e progettare lo “stato futuro.
  • Avere una visione a 360 del mercato dei servizi logistici facendo riferimento ai condizionamenti derivanti dal contesto economico e competitivo.
  • Saper leggere l’evoluzione dell’attuale scenario competitivo e di conseguenza gli impatti sull’organizzazione aziendale e sulle persone che operano nella logistica e nella “catena del valore”.
  • Essere in grado di fornire un contributo alle strategie aziendali  valutandone gli impatti in termini di customer satisfaction e loyalty.
  • Consentire inoltre un’occasione di formazione, aggiornamento e confronto con colleghi, esperti, manager e testimoni aziendali.

 

Chi troverai in aula e online:

La Faculty del Master

La faculty è rappresentata da docenti-manager, professionisti e uomini d’azienda, specialisti nelle diverse problematiche affrontate che operano ad alto livello con le più importanti società nazionali ed internazionali. Continuamente aggiornati nelle proprie aree di competenza grazie al quotidiano contatto con la realtà e all’utilizzo degli strumenti più innovativi, trasferiscono quindi, con stile interattivo e dinamico, un patrimonio conoscitivo indispensabile nel percorso di formazione del partecipante.

Il Master è organizzato con il contributo della Faculty di 


 

Maggiori informazioni:

Per saperne di più su

  • organizzazione del Master
  • modalità di partecipazione
  • faculty
  • quota di partecipazione ed agevolazioni economiche
  • calendario degli incontri
  • per un colloquio di approfondimento in cui verificare la coerenza del programma con il tuo profilo e soprattutto le tue aspettative
  • per tutto questo e molto altro CONTATTACI

Informazioni aggiuntive

Luogo

Milano

Durata

10 incontri al sabato (6 in aula + 4 online)

Data Inizio

17 aprile 2021

Programma

Supply Chain Management: concetti introduttivi e modelli di riferimento

  • Origine ed evoluzione del concetto di Supply Chain Management
  • Processi di Supply Chain Management (Approvvigionamento e gestione dei fornitori, Gestione dei materiali, Logistica, Distribuzione fisica)

 

Lean Thinking: principi di riferimento

  • Origini ed evoluzione: dal “Toyota Production System” al “Lean Thinking”
  • Concetti di base per la realizzazione di una Lean Supply Chain (Just In Time, integrazione con i Fornitori, ottimizzazione dei processi)

 

Progettazione e industrializzazione del prodotto

  • Fasi del processo di Sviluppo Nuovi Prodotti e logiche di Lean Development (Pianificazione della gamma, Concurrent Engineering, Concept Exploration)
  • Gestione dei dati tecnici di prodotto/processo – Varietà e impatti logistici
  • Tecniche di ottimizzazione (Modular Design e VRP, Design For Manufacturing and Assembly, FMEA di Design e di Processo)

 

Gestione e controllo delle scorte

  • Tipologie di scorta e dinamiche di variazione delle quantità immagazzinate
  • Lotto economico di produzione e di approvvigionamento
  • Dimensionamento delle scorte: tecniche deterministiche di reintegro periodico
  • Gestione dell’incertezza e determinazione delle scorte di sicurezza
  • Indicatori e strumenti di monitoraggio gestionale (Indici di rotazione, Cross Analysis, Curve di fluttuazione)

 

Pianificazione dei materiali e della capacità produttiva

  • Pianificazione della domanda
  • Pianificazione aggregata e disponibilità delle risorse critiche
  • Piano principale di produzione ed elaborazione dei fabbisogni di materiali (MRP)
  • Pianificazione dei fabbisogni di capacità produttiva

 

Programmazione operativa e controllo della produzione

  • Dalla determinazione dei fabbisogni al rilascio degli ordini di produzione
  • Strumenti e regole di schedulazione
  • Controllo della produzione tramite cartellini kanban (takt time, plan for every part, dimensionamento dei supermarket, programmazione a cadenza regolare)

 

Approvvigionamento e gestione dei fornitori

  • Fasi del processo (identificazione e qualificazione, selezione, negoziazione, emissione ordine, monitoraggio, valutazione del fornitore)
  • Strumenti e modalità di gestione della relazione di fornitura (ordini, contratti quadro, vendor managed inventory, consignment stock, collaborative planning)

 

La visione integrata dell’efficienza produttiva: metodologia TPM

  • Perdite di efficienza produttiva: classificazione e misura
  • Organizzazione delle attività manutentive (manutenzione autonoma, manutenzione programmata, manutenzione predittiva)
  • Approccio integrato al miglioramento (miglioramento focalizzato, prevenzione e qualità, gestione anticipata)

 

Value Stream Mapping

  • Mappatura del processo “dalla foce alla sorgente”
  • Quantificazione dei tempi di flusso e dei tempi a valore
  • Riprogettazione del processo per la riduzione dei lead times e degli stock e l’ottimizzazione dei flussi
  • Effetto Forrester e ottimizzazione lungo la Supply Chain

 

Kaizen projects e strumenti di continuous improvement

  • Strumenti di analisi del processo e delle sue prestazioni (process activity mapping, 5 Whys, Root cause analysis, diagrammi di Ishikawa)
  • Problem solving e azioni di miglioramento (PDCA, 5S, SMED, A3 Report)

 

 Logistica distributiva

  • Il sistema logistico integrato e la logistica distributiva
  • La logistica da centro di costo a fattore critico di successo
  • L’analisi dei costi della logistica
  • Le diverse tipologie di distribuzione
  • I trasporti nella catena logistica
  • La classificazione degli operatori logistici
  • L’acquisto dei servizi di trasporto
  • I documenti di trasporto internazionale
  • Gli Incoterms (termini di resa)
  • Le scelte infrastruttrali e organizzative
  • Make or buy logistico
  • Il sistema informativo a supporto della logistica integrata

 

Localizzazione depositi e scelte di ottimizzazione geografica

  • Tipologie, numero e dislocazione delle basi logistiche
  • Magazzini di proprietà vs magazzini in affitto
  • Dimensionamento e layout
  • Modalità di stoccaggio e di picking
  • Sistemi di identificazione
  • Software di ottimizzazione delle spedizioni
  • Mercato immobiliare della logistica distributiva
  • Outsourcing dei servizi di logistica distributiva

 

Trasporti di distribuzione

  • Trasporti e consegne
  • Modalità di trasporto
  • Contratti di trasporto
  • Strumenti informatici a supporto dei trasporti

 

Logistica vs. marketing

  • Teoria della “lunga coda”
  • Ottimizzazione operativa
  • E-commerce

 

Logistica 4.0

  • Tecnologie a supporto delle funzioni logistiche
  • Picking, tracciabilità, alleggerimento dello sforzo, ottimizzazione dei percorsi, automazione funzioni, etc.

Ti potrebbe interessare…