Executive Master in Finance for Non Financial Manager

L’Executive Master in Finance For Non Financial Manager è concepito per colmare il gap formativo tipico di chi ha non ha una formazione economica – aziendale.

L’obiettivo è porre i partecipanti come interlocutori qualificati rispetto ai vari “Clienti” interni ed esterni della propria azienda.

Le lezioni si svolgono al sabato, in aula a Milano e online.

Descrizione

Executive Master in Finance for non financial Manager.

Un Master Part-Time per manager che non sono specialisti dell’amministrazione, finanza e controllo.

Un Master per manager che devono avere le conoscenze per comprendere l’andamento economico finanziario dell’azienda, saper leggere un bilancio, contribuire alla predisposizione del budget, leggere un report e proporre eventuali correttivi.


 

Perchè iscriversi:

Gli obiettivi del Master

  • Per conoscere i processi economici e finanziari che caratterizzano il governo dell’azienda.
  • Per saper leggere ed interpretare il bilancio aziendale.
  • Per avere una visione chiara dell’impatto della fiscalità sui risultati aziendali.
  • Per essere in grado di valutare il bisogno finanziario e gli strumenti per la sua copertura.
  • Per comprendere le logiche e l’utilizzo di un sistema di programmazione e controllo come leva manageriale.

 

Chi troverai in aula e online:

La faculty è rappresentata da docenti-manager, professionisti e uomini d’azienda, specialisti nelle diverse problematiche affrontate che operano ad alto livello con le più importanti società nazionali ed internazionali. Continuamente aggiornati nelle proprie aree di competenza grazie al quotidiano contatto con la realtà e all’utilizzo degli strumenti più innovativi, trasferiscono con stile interattivo e dinamico un patrimonio conoscitivo indispensabile nel percorso di formazione del partecipante.

Il Master è organizzato con il contributo della Faculty di 

 


Maggiori informazioni:

Per saperne di più su

Per saperne di più su:

  • organizzazione del Master
  • modalità di partecipazione
  • faculty
  • quota di partecipazione ed agevolazioni economiche
  • calendario degli incontri
  • per un colloquio di approfondimento in cui verificare la coerenza del programma con il tuo profilo e le tue aspettative
  • per tutto questo e molto altro CONTATTACI

Informazioni aggiuntive

Luogo

Possibilità di frequenza in aula a Milano o in live streaming

Data d'inizio

23 aprile 2022

Durata

11 incontri full day al sabato, in aula a Milano o in live streaming

Programma

IL BILANCIO COME MODELLO DI RAPPRESENTAZIONE

DELL’ AZIENDA

Il bilancio d’esercizio

  • Lo stato patrimoniale e la sua struttura
  • Il conto economico e le aree gestionali
  • Il rendiconto finanziario e l’analisi dei flussi

 

Il bilancio come modello di rappresentazione dell’azienda

  • L’analisi della liquidità
  • L’analisi della solidità
  • L’analisi delle dinamiche finanziarie
  • L’analisi della redditività
  • L’analisi del valore

 

I gruppi aziendali e il bilancio consolidato

 

Case studies Ü Analisi collegiale di alcuni bilanci esemplificativi degli argomenti trattati

 

DAL BILANCIO AL CARICO FISCALE

Dal bilancio al carico fiscale

  • Differenze tra bilancio e carico fiscale
  • Il quadro normativo e gli adempimenti
  • IRES e IRAP
  • Il calcolo dell’imponibile
  • Il carico fiscale
  • Le verifiche fiscali

 

I fabbisogni finanziari e le forme tecniche di finanziamento

  • Le tecniche di determinazione dei fabbisogni finanziari d’impresa
  • L’analisi del business, dei costi e della redditività
  • Cash flow e ciclicità del business d’impresa
  • La destinazione del finanziamento
  • La scelta delle forme tecniche di finanziamento
  • L’analisi di sostenibilità del debito a breve e a medio-lungo termine

 

Industria 4.0: finanziamenti, agevolazioni ed accesso al credito

 

Esercitazione: il modello excel per la pianificazione finanziaria

  • Creare un modello di business
  • Il piano degli investimenti e i costi di struttura
  • Il conto economico e lo stato patrimoniale previsionale
  • Excel tool: la determinazione del fabbisogno finanziario

 

IL BUSINESS PLAN

Il business plan come strumento di pianificazione strategica

 

I requisiti di base per la redazione di un business plan e lo schema logico (qualitativo e quantitativo) della sua costruzione:

  • La fattibilità di marketing: domanda corrente e domanda futura
  • La fattibilità tecnologica: fattori tecnologici e capacità produttiva
  • La fattibilità economica e finanziaria: bilanci previsionali e flussi finanziari

 

 Business model e business plan

  • I Customer Segments ossia i Segmenti di Clientela
  • Il Value Proposition ovvero il valore dei prodotti o servizi offerto per ogni segmento
  • I Channels ossia i canali attraverso i quali raggiungere il cliente
  • Il Customer Relationships ovvero le relazioni che si instaurano con il cliente
  • Il Revenue Streams ossia i ricavi generati
  • I Key Resources ovvero le risorse chiave dell’azienda
  • I Key Activities ossia le attività chiave per rendere effettivo il modello di business
  • I Key Partners ovvero i partners chiave con i quali l’impresa intende allearsi al fine di creare valore per il cliente
  • La Cost Structure ossia la struttura dei costi per le risorse, le attività e i partner chiave, con note sull’incidenza delle materia prime (ed il relativo possibile rischio da “sostituzione” della materia prima con l’avvento della green economy), del personale e margini per alcuni micro-settori
  • La pianificazione temporale

 

Il business model inserito nel business plan

 

Case studies Ü Elaborazione di un modello di business con Excel per un micro-settore di interesse generale dell’aula (lavoro di gruppo).

 

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

Il controllo di gestione e gli obiettivi dell’impresa

  • La pianificazione strategica come fondamento del sistema di 
controllo
  • Il sistema di budgeting e la programmazione economica

I conti per le decisioni

  • Dalla contabilità al controllo strategico: i sistemi di rilevazione
  • La classificazione dei costi (fissi e variabili, diretti e indiretti)
  • Il conto economico modulare a margine di contribuzione
  • Il punto di pareggio
  • L’analisi per prodotto e i costi unitari

 

Le metodologie di costing

  • L’approccio strategico: cost-plus e target price
  • Il sistema di allocazione dei costi: full, direct e ABC
  • Il collegamento con la contabilità industriale (o per commessa)
  • La misurazione delle performance economico-finanziarie
  • Il bilanciamento con altre prospettive aziendali
  • La prospettiva della clientela e del mercato
  • I processi aziendali
  • L’apprendimento e la crescita
  • Il concetto di valutazione combinata 


Il processo di valutazione organizzativa

  • La struttura delle responsabilità
  • La suddivisione delle aree strategiche (BU)
  • Il reporting istituzionale
  • L’analisi periodica e la definizione delle azioni di recupero

 

 

Ti potrebbe interessare…

Torna in cima