Executive Master in Finance & Banking

Home/Executive Master CESMA/Executive Master in Finance & Banking

Executive Master in Finance & Banking

L’Executive Master in Finance & Banking vuole costruire solide fondamenta professionali relativamente al profilo “Consulenza”, a tal fine  vengono individuate le prestazioni, i ruoli e le funzioni tipiche del personale addetto alla prestazione di consulenza in materia d’investimenti e le conoscenze e attività necessarie per poter svolgere ciascuna prestazione tipica. I contenuti e i metodi dei singoli moduli ripropongono le best practices correnti nei percorsi formativi delle principali prove d’esame degli albi, organismi e certificazioni italiani e comunitari, comprese le prove di verifica.

Descrizione

In collaborazione con

 

PREMESSA

Il livello e l’intensità delle conoscenze e competenze richieste a coloro che prestano servizi di consulenza in materia di investimenti devono rispondere a criteri più elevati di quelli applicati a coloro che si limitano a fornire informazioni riguardanti prodotti e servizi di investimento

Le imprese bancarie devono assicurare che il personale addetto alla prestazione di servizi pertinenti possieda le conoscenze e competenze necessarie a soddisfare i requisiti giuridici e normativi e le norme di condotta professionale applicabili.

Le imprese bancarie devono assicurare che il personale conosca, comprenda e  applichi le politiche e le procedure interne adottate al fine di garantire la conformità con la direttiva MiFID 2. Al fine di provvedere a un’adeguata applicazione dei requisiti in materia di conoscenze e competenze, le imprese bancarie devono assicurare che il personale possieda i livelli di conoscenze e competenze necessari per adempiere ai propri obblighi, in funzione della portata e del livello dei servizi pertinenti che vengono forniti.

La funzione di verifica della conformità deve valutare ed esaminare il rispetto dei presenti orientamenti. Tale esame dovrebbe essere incluso nella relazione all’organo di gestione sull’attuazione e l’efficacia del sistema generale di controllo per le attività e i servizi di investimento.

 

OBIETTIVI

  • Consentire ai partecipanti lo sviluppo di un corretto processo di consulenza nel financial planning per operare con successo nel settore degli investimenti finanziari.
  • Fornire gli strumenti teorici e manageriali per la gestione degli investimenti della clientela in termini di ottimizzazione fiscale, assicurativa e previdenziale, successoria e patrimoniale.
  • Sviluppare le skills comunicative e negoziali fondamentali per l’acquisizione e il mantenimento della clientela del particolare segmento.
  • Offrire al cliente un servizio di pianificazione globale altamente professionale finalizzato alla gestione del proprio portafoglio e delle proprie esigenze di investimento in ogni tipo di scenario.

 

FACULTY DEL MASTER

La faculty è rappresentata da docenti-manager, professionisti e uomini d’azienda, specialisti nelle diverse problematiche affrontate che operano ad alto livello con le più importanti società nazionali ed internazionali. Continuamente aggiornati nelle proprie aree di competenza grazie al quotidiano contatto con la realtà e all’utilizzo degli strumenti più innovativi, trasferiscono con stile interattivo e dinamico un patrimonio conoscitivo indispensabile nel percorso di formazione del partecipante.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI 

Per saperne di più su:

  • organizzazione del Master
  • modalità di partecipazione
  • faculty
  • quota di partecipazione ed agevolazioni economiche
  • calendario degli incontri
  • per un colloquio di approfondimento in cui verificare la coerenza del programma con il tuo profilo e le tue aspettative
  • per tutto questo e molto altro CONTATTACI

Informazioni aggiuntive

Luogo

Milano

Data d'inizio

14 novembre 2020

Durata

12 giorni, di sabato

Programma

UNIT 1 – LO SCENARIO ECONOMICO E IL CONTESTO NORMATIVO

Analisi dello scenario economico

•Il Sistema Economico e il Sistema Finanziario: PIL, inflazione, moneta, occupazione e debito pubblico
•La Politica Monetaria e la Politica Fiscale nelle diverse fasi del ciclo economico
•Ruolo e strumenti della Banca Centrale Europea
•Il ruolo delle Banche Centrali, dei Governi e dei mercati
•I tassi d’interesse: struttura a termine dei tassi d’interesse; i tassi spot e forward
•Presentazione e discussione dello scenario economico e finanziario in essere al momento della erogazione del corso

 

UNIT 2 – LA CONSULENZA ALLA CLIENTELA

La relazione con la clientela

•Logiche di acquisto dei servizi finanziari
•Comparazione fra le tecniche di relazione e la disciplina della sollecitazione del pubblico risparmio
•Applicazioni di trasparenza e correttezza nella vigente disciplina e nella prospettiva di MiFID2 e IDD
•I regimi di adeguatezza e di appropriatezza e le ipotesi di execution only
•La disciplina dei contratti dei servizi d’investimento, degli inducements, dell’informativa e dei conflitti d’interesse
•La regolamentazione della consulenza

 

La consulenza finanziaria

•Il servizio di consulenza finanziaria: forme dell’offerta dei servizi
•Tipologie di clientela: tecniche di comunicazione e analisi dei bisogni
•Raccolta dei dati e delle informazioni relative al cliente e definizione degli obiettivi e delle aspettative
•La rendicontazione alla clientela compliant alla disciplina MiFID 2

 

UNIT 3 – L’INVESTIMENTO DEL PATRIMONIO: LE ASSET CLASS

Introduzione alle asset class e agli strumenti finanziari

•Distinzione tra asset class e strumento finanziario
•Breve panoramica delle asset class e degli strumenti finanziari adoperati nella consulenza finanziaria

 

Le obbligazioni

•Tipologie di obbligazioni (per emittente, flusso cedolare, rimborso del capitale, tipologia di interessi)
•Determinazione del rendimento: cedolare, immediato, effettivo, a scadenza, atteso
•Modalità di negoziazione e di formazione dei prezzi delle obbligazioni: applicazioni pratiche
•Fattori di rischio: Emittente: rating e CDS; Tasso: duration, duration modificata, convessità
•Collocamento dei titoli di Stato: asta marginale e competitiva e altre modalità di mercato
•Indici obbligazionari
•Curve dei tassi

Le azioni

•Tipologie di azioni
•Indici azionari
•Modalità di negoziazione e di formazione dei prezzi delle azioni
•Metodologie di valutazione e selezione dei titoli azionari
•Analisi fondamentale (indicatori di redditività aziendale, multipli)
•Analisi tecnica (concetti base)

 

I prodotti di risparmio gestito a gestione collettiva

•Fondi Comuni d’Investimento aperti e chiusi, mobiliari ed immobiliari
•Sicav, Sicaf, SIF, Siiq, certificates
•Fondi di Private Equity
•Gli ETP: ETF, ETN e ETC
•Analisi degli oneri a carico del fondo: il total expense ratio (TER)
•Vincoli relativi all’attività di investimento dei fondi (per OICR, OICVM, FIA e PRIPs)

 

I fondi comuni d’investimento

•Regolamentazione e normativa nel settore del risparmio gestito
•Gli aspetti amministrativi di un fondo comune: il documento informativo KIID, il NAV, il report trimestrale e la determinazione del valore
•La classificazione dei prodotti di risparmio gestito in base ai modelli di asset allontano
•Modalità di sottoscrizione
•La quotazione dei fondi comuni
•L’analisi degli oneri a carico del fondo, della s.g.r. e del cliente: il total expense ratio (TER)

La tassazione delle attività finanziarie in Italia

•Distinzione tra redditi di capitale e redditi diversi
•La tassazione dei redditi di capitale: dividendi, cedole e disaggio di emissione
•La tassazione dei redditi diversi nei regimi della dichiarazione e del risparmio amministrato e gestito
•Le applicazioni della disciplina sui diversi strumenti finanziari, assicurativi e previdenziali
•La fiscalità internazionale e lo scambio di informazioni fiscali (liste di paesi e alternative di imposizione fiscale)
•La disciplina tributaria nei paesi a fiscalità privilegiata
•Principi generali della imposizione fiscale per società, persone fisiche ed altri soggetti
•La fiscalità delle forme alternative di investimento reale, finanziario e alternative

 

UNIT 4 – LA CONSULENZA IM MATERIA PATRIMONIALE FAMILIARE E SUCCESSORIA

Successioni, pianificazione successoria e tax planning

•Principi generali della successione ereditaria e delle donazioni
•I principali istituti del diritto successorio
•Il trattamento successorio degli strumenti finanziari
•Esempi applicative di situazioni successorie e trattamento civilistico e fiscale
•Il trattamento fiscale degli strumenti finanziari: il tax planning successorio
•Applicazioni operative e simulazioni di tax planning successorio

 

La gestione delle problematiche familiari tra vivi in campo patrimoniale e finanziario

•La disciplina, il ruolo e la struttura dei patti di famiglia
•Il trust, i patti di famiglia e l’attività fiduciaria
•La continuità familiare nelle imprese soggette a passaggio generazionale
•La pianificazione degli investimenti nella logica del ciclo di vita
•La prevenzione delle controversie familiari in campo patrimoniale e finanziario

 

Unit 5 – LA CONSULENZA IN MATERIA ASSICURATIVA E PREVIDENZIALE

•La consulenza alla clientela in materia assicurativa e previdenziale

•Principali tipologie di contratti assicurativi

•Il trattamento tributario dei prodotti previdenziali

•Analisi di un caso pratico

 

UNIT 6 – ESAME FINALE

Verifica finale delle conoscenze e delle competenze.

•Il corso si conclude con un test finale che determina o meno l’idoneità del candidato
•Il test è composto da 40 domande ciascuna delle quali presenta 4 alternative di risposta
•Si supera il test con il 60% delle risposte esatte
•Il test viene somministrato in aula, dopo la correzione verrà comunicato l’esito con il punteggio ottenuto
•Il test presenta un’architettura di contenuti in grado di rappresentare e verificare, coerentemente con i requisiti posti dagli Orientamenti ESMA, le aree di conoscenza del profilo professionale considerato, secondo una logica speculare rispetto alle “Unità di competenze” (Unit) in cui si sviluppa il programma di formazione

Ti potrebbe interessare…